Mobili salvaspazio per la cameretta: 3 idee a cui non avevi pensato

In generale, progettare la cameretta dei bambini non è una cosa semplice perché è necessario individuare la soluzione che meglio soddisfi i gusti estetici dei figli (soprattutto se abbastanza grandi) e dei genitori, ma che sia anche pratica e funzionale.

I bambini trascorrono in cameretta gran parte del loro tempo ed è, quindi, fondamentale creare un ambiente cucito su misura per le loro esigenze.

D’altro canto, non bisogna trascurare il bisogno di spazio per riporre vestiti, giocattoli, libri e tutta l’enormità di oggetti di cui i bambini dispongono, in modo da evitare di trovarli sparpagliati in ogni angolo della stanza!

La situazione si complica quando si tratta di arredare piccoli ambienti, cosa molto comune nelle abitazioni moderne caratterizzate da metrature molto ridotte, magari con un’unica cameretta da dividere tra più figli.

Il pericolo reale, soprattutto se si decide di percorrere la strada “fai da te”, ossia senza il supporto di professionisti esperti in progettazione di interni, è di ottenere “un’accozzaglia” di mobili posizionati alla meglio e peggio: un risultato che non solo si presenta dubbio dal punto di vista estetico ma rischia di rendere la stanza ancora più piccola, poco funzionale e poco vivibile per i bambini.

Tuttavia, se anche tu ti trovi esattamente in questa situazione, niente panico!

L’importante è sapere che esistono alcuni stratagemmi per far sembrare più grande un ambiente piccolo (validi per qualsiasi tipo di stanza) e che il mercato dell’arredamento odierno mette a disposizione tante soluzioni di mobili salvaspazio nati proprio per rispondere alle esigenze delle case moderne e delle loro dimensioni ridotte.

Queste soluzioni salvaspazio non solo ti permetteranno di ottimizzare lo spazio ma sono anche estremamente belle dal punto di vista del design e capaci di far innamorare i tuoi figli.

In questo articolo scopriremo quali sono le regole base da seguire per conferire ampiezza a una cameretta piccola e ti suggeriremo 3 idee originali a cui probabilmente non avevi pensato e da cui potrai prendere spunto.

In particolare vedremo:

 

Mobili salvaspazio per la cameretta: proposte Moretti Compact

 

Come arredare la cameretta dei bambini: gli elementi da considerare

Quando si tratta di progettare la cameretta dei bambini ci sono diversi elementi da tenere in considerazione. In particolare:

  • Le dimensioni della stanza: questa valutazione porta, in caso di metrature molto ridotte, a scartare a priori alcune opzioni come, ad esempio, una cameretta tradizionale con tutti gli elementi di arredo posizionati a terra.
  • Il numero e l’età dei bambini che la stanza dovrà ospitare: nel caso in cui, tu abbia due o più figli, magari di età e sesso diversi, la cameretta dovrà riuscire a conciliare le esigenze di tutti.
  • La capacità della cameretta di accompagnare i tuoi figli nella crescita: scegliere un arredamento troppo legato alla loro età attuale, sia per quanto riguarda il modello che i colori, rischia di rendere la cameretta poco duratura perché non adatta a ospitare i tuoi ragazzi quando saranno più grandi.
    Questo, nella pratica, si traduce in una doppia spesa perché dovrai cambiare l’arredo nel giro di pochi anni. Opta, quindi, per soluzioni salvaspazio capaci di adattarsi alle diverse fasi della vita dei tuoi bambini.
  • La necessità che la stanza sia suddivisa in diverse aree funzionali rispetto alle attività che i bambini svolgeranno nella cameretta: dormire, studiare e giocare (ovviamente queste attività saranno diverse in base all’età dei tuoi figli).
    Non importa quanto la stanza che devi arredare sia piccola: un’organizzazione funzionale degli spazi è indispensabile.

Prima di procedere all’acquisto, dunque, tieni conto di tutti questi elementi. Ti serviranno per fare una prima scrematura.

Come ingrandire una cameretta piccola? 

Prima di entrare nello specifico del discorso dei mobili salvaspazio per camerette, è bene ricordare alcune regole di base per far apparire più grande e arioso anche l’ambiente più piccolo, valide quindi per ogni stanza della casa.

Dunque, se è vero che non puoi cambiare le dimensioni della cameretta, è altrettanto vero che, con i dovuti accorgimenti, potrai farla apparire più spaziosa.

 

 

KIDS COLLECTION KC 511

 

1. Prediligere colori chiari e luminosi

Sia per quanto riguarda la tinteggiatura delle pareti che il mobilio, scegliere colori chiari e luminosi contribuirà a dare senso di ampiezza e respiro alla stanza e favorirà il benessere psicologico dei tuoi figli.

Al contrario, sono assolutamente da evitare le tonalità scure che andrebbero a creare uno spiacevole effetto claustrofobico.

I colori da preferire per le camerette piccole, sono dunque, ad esempio, l’azzurro, il giallo, il crema o il verde chiaro. Via libera anche a tonalità più accese e vivaci come l’arancione o il turchese.

Tieni, inoltre, presente che la scelta dei giusti abbinamenti di colore per la cameretta è fondamentale non solo per far sembrare lo spazio più grande, ma anche per dare un aspetto equilibrato e armonico alla stanza.

I colori sono, inoltre, capaci di influenzare sentimenti e umore di chi vive l’ambiente e la scelta cromatica sarà capace di rendere più o meno adatta la cameretta ai tuoi figli in crescita. Immagina, ad esempio, una stanza interamente celeste: difficilmente sarà la soluzione migliore per tuo figlio quando attraverserà la fase dell’adolescenza.

 

2. Scegliere un’illuminazione adeguata

La scelta della luce è fondamentale sia per garantire un corretto comfort visivo (ad esempio durante il momento dello studio) sia per creare la giusta atmosfera.

Attenzione, quindi, a dare alla stanza un’illuminazione omogenea evitando zone d’ombra e altre, al contrario, dove la luce risulti troppo abbagliante. 

Diversamente dalle aspettative, il rischio è che la stanza risulti visivamente ancora più piccola.

 

Mobili salvaspazio per la cameretta: soluzioni Moretti Compact

 

3. Usa le decorazioni con moderazione 

Trattandosi della stanza dei bambini, con l’intento di renderla divertente e giocosa, potresti farti prendere la mano aggiungendo troppe decorazioni a parete e complementi d’arredo, con il rischio di far sembrare la stanza ancora più piccola.

Al contrario, esistono soluzioni originali per decorare le pareti della cameretta senza appesantirla.

 

4. Usare sapientemente gli specchi

Laddove lo spazio lo consenta, applicare uno specchio in una cameretta piccola può offrire uno straordinario effetto ottico di profondità.

Ovviamente, in questo caso, a tutela dell’incolumità dei tuoi figli, è indispensabile tenere conto dell’età dei bambini e fissare lo specchio in maniera sicura.

 

5. Non eccedere con gli arredi 

Utilizzare troppi mobili non dona spazio, ma piuttosto lo toglie. 

Prediligi, invece, un arredamento salvaspazio con mobili multifunzionali che permettono, con pochi ma utili elementi, di avere tutto ciò che serve.

 

 

KIDS COLLECTION KC 510

 

6. Uscire dagli schemi

Per arredare una stanza piccola è bene uscire da una visione “classica” dell’arredo per dare spazio alla creatività e all’immaginazione.

 

7. Sfruttare l’altezza del soffitto

Quando la superficie a terra è limitata è fondamentale utilizzare ogni centimetro di spazio. Ecco allora che sfruttare le pareti in altezza è una scelta imprescindibile.

Molte delle più innovative soluzioni salvaspazio sono state elaborate partendo proprio da questo principio.

Ora che abbiamo visto quali sono i trucchi per far sembrare un ambiente più grande, scopriamo cosa si intende per mobili salvaspazio e quali sono le soluzioni salvaspazio capaci di rendere bella, pratica e accogliente anche la cameretta piccola dei tuoi figli.

 

Mobili salvaspazio per la cameretta: soluzioni con 2 letti Moretti Compact

 

Cosa si intende per mobili salvaspazio?

Per mobili salvaspazio si intendono quelle soluzioni di arredo in cui un singolo elemento può assolvere a molteplici funzioni o quei mobili che, per la loro struttura e composizione permettono di ottimizzare lo spazio di una cameretta piccola.

Pensa, tanto per citare alcune tra le soluzioni più conosciute, ai letti a castello o a un divano letto.

Tuttavia, negli anni, il settore dell’arredamento ha sviluppato tante altre idee salvaspazio belle e originali a cui forse non avevi pensato.

Scopriamole insieme.

 

Come recuperare spazio in una cameretta: 3 idee a cui non avevi pensato

Pensa alle soluzioni salvaspazio per le camerette come l'antidoto contro ogni problema di spazio.

Partendo da questa considerazione vediamo dunque come scegliere l'arredamento di una cameretta di pochi metri quadri.

Ti sembrerà impossibile ma anche la stanza più piccola può diventare bella e di tendenza, oltre a contenere tutto ciò che serve.

 

New call-to-action

 

1. I mobili a scomparsa

I mobili a scomparsa sono quelle soluzioni salvaspazio che presentano degli elementi che possono essere tirati fuori solo quando servono.

Insomma, si tratta di veri e propri mobili trasformabili.

Il letto a scomparsa, ad esempio, rientra tra le tipologie di letti salvaspazio perché estraibile al momento dell’uso e richiudibile durante il giorno.

In pratica c’è un letto superiore fisso mentre quello inferiore, solitamente montato su ruote per renderlo facilmente estraibile, è a scomparsa e può anche essere dotato di pratici e capienti cassetti.

Come, ad esempio, questa composizione, perfetta sia se la cameretta è condivisa tra due bambini ma anche come soluzione per ospitare gli amichetti.

Esistono, inoltre, modelli ancora più evoluti e versatili con due letti estraibili, due scrivanie, cassetti e cassettoni per riporre biancheria, vestiti, giocattoli e tutto quello che si vuole, perfetti per garantire il giusto spazio per il riposo e per lo studio di due bambini.

E se i bambini che la cameretta deve ospitare fossero tre?

Nessun problema! Una composizione a soppalco come questa permette di concentrare in un’unica struttura l’armadio e ben tre letti di cui due fissi e uno estraibile.

In particolare, sotto il letto superiore si trova un grande modulo armadio che consente di organizzare con facilità gli spazi e tenere tutto in ordine e a portata di mano.

 

KIDS COLLECTION KC 509

 

2. Letti a castello e soppalchi

Quando si parla di letti a castello si pensa sempre alla solita composizione di letti posizionati in modo parallelo l’uno sopra l’altro, dotati di una scaletta a pioli per consentire l’accesso a quello superiore.

Dormire su un letto a castello per i bambini è un po’ come andare su una giostra: richiama il gioco, l’allegria, il divertimento, la condivisione, la complicità.

Probabilmente di fronte a più opzioni, i tuoi figli sceglierebbero proprio i letti a castello!

Una soluzione apprezzata da anni per la sua capacità di utilizzare lo spazio in verticale consentendo, quindi, di risparmiare lo spazio di un secondo letto a terra.

Molto attuali i letti a castello ad angolo che permettono di sfruttare non solo l’altezza ma anche gli angoli e consentono di creare due spazi distinti per il riposo dei bambini. Ad esempio, ciascuno dei tuoi figli potrà gestire in maniera autonoma la luce a seconda delle sue necessità.

Inoltre, questa soluzione permette di sostituire la classica scaletta a pioli con gradoni che, oltre a essere più sicuri, diventano essi stessi soluzioni salvaspazio trasformandosi in utili e capienti contenitori.

Infine, la disposizione dei due letti solo parzialmente sovrapposti crea spazi da utilizzare per piccoli armadi, per un angolo libreria o per una scrivania.

Evoluzione dei letti a castello che fa parte della stessa categoria, i letti a soppalco prevedono il letto nel soppalco e sotto di esso differenti soluzioni, come ad esempio una scrivania.

I letti a soppalco sono l’esempio perfetto di arredamento salvaspazio:

  • Se stai progettando la cameretta di un solo bambino, grazie al soppalco, potrai suddividere in modo funzionale lo spazio in base alle attività.
    Potrai avere, ad esempio, il letto nella parte superiore mentre sotto avrai posto per un armadio o una scrivania per ricavare una comoda zona studio.
  • Nel caso di una cameretta condivisa tra fratelli, il soppalco, oltre a ottimizzare lo spazio, permette di creare composizioni che garantiscono a ciascun bambino di disporre di una sua zona dedicata.

Scegliendo una cameretta a soppalco non solo potrai creare un ambiente assolutamente bello e accogliente ma vedrai come anche una stanza piccola possa davvero contenere tutto ciò che serve a te e ai tuoi figli.

 

Mobili salvaspazio per la cameretta: proposte Moretti Compact

 

 

3. Camerette a ponte

Facciamo innanzitutto chiarezza su cosa significa cameretta a ponte: una cameretta ponte si contraddistingue per il fatto che l’armadio occupa lo spazio sopra al letto.

Dunque è l’idea salvaspazio ideale quando, per le ridotte dimensioni della stanza, sarebbe impossibile trovare un’altra sistemazione per l’armadio.

Immagina, ad esempio, il caso in cui si deve arredare una cameretta lunga e stretta.

Le più moderne camerette a ponte sono diventate un vero e proprio arredamento salvaspazio con mobili multifunzionali.

Infatti, scegliendo questo tipo di mobili salvaspazio potrai ottenere una molteplicità di soluzioni in base alle tue specifiche esigenze.

Non porre limiti alla tua immaginazione: affidandoti a professionisti esperti e qualificati come Moretti Compact, potrai scoprire le infinite possibilità offerte dalle camerette componibili.

Solo per fare qualche esempio potrai scegliere tra camerette a ponte con cabina armadio, letti e scrivanie a scomparsa, un armadio a ponte lineare o angolare in base alla struttura della tua stanza o un armadio con terminale aperto che ospita una libreria.

Sotto il ponte potrai scegliere se inserire una scrivania, sospesa o con le gambe, un divano letto, uno o più letti salvaspazio, una libreria o delle mensole per riporre libri e oggetti vari.

Sono solo alcune delle tantissime possibili composizioni che potrai realizzare.

Le camerette a ponte sono perfette da condividere tra più figli perché permettono di dividere in modo equo e funzionale lo spazio a disposizione di ognuno, anche se si tratta di bambini di età diverse o di un maschio e una femmina purché si tratti di camerette a ponte sicure.

 

Mobili salvaspazio per la cameretta: soluzioni con armadio a ponte Moretti Compact

 

Come ricavare due camerette in una stanza?

Come abbiamo detto le moderne abitazioni, spesso, dispongono di un’unica stanza da adibire a cameretta per i tuoi figli e, solitamente, è la più piccola.

L’opera ardua sarà dunque quella, in caso di più figli, di dividere la stanza per ricavare due camerette in una.

Dividere la stanza con il cartongesso è una possibilità piuttosto improbabile dato che stiamo parlando di metrature ridotte.

Un pannello divisorio o una libreria tra i due letti può essere, invece, una buona soluzione purché la cameretta disponga dello spazio sufficiente.

Quando lo spazio è davvero ridotto, tuttavia, l’unica strada percorribile è quella dei mobili salvaspazio.

Come abbiamo visto i soppalchi o le camerette a ponte, dotate di appositi moduli estraibili, sono senza dubbio la soluzione migliore per creare aree separate e funzionali per i tuoi figli.

Un piccolo trucco per dare vita visivamente a due ambienti distinti?

Usa carta da parati e decorazioni secondo i gusti di ciascun bambino! Non occupano spazio e sono in grado di caratterizzare in modo unico e personale l’angolo dedicato ad ognuno.

 

Mobili salvaspazio per la cameretta: proposte con due letti a terra Moretti Compact

 

Come ricavare una stanza in più con i mobili salvaspazio

Abbiamo visto come i mobili salvaspazio siano delle soluzioni geniali per permetterti di ottimizzare lo spazio di cui disponi per quanto possa essere ridotto, senza rinunciare in alcun modo all’estetica anzi… una stanza piccola richiede di elaborare idee creative uniche e originali.

Di fatto, purché la scelta sia preceduta da un’attenta progettazione, le soluzioni salvaspazio consentono di ricavare, a livello di praticità di uso, una stanza in più perché permettono, combinando sapientemente moduli ed elementi diversi, di dare vita ad aree funzionali ben distinte per le attività di ogni bambino.

È, tuttavia, fondamentale non improvvisare e rivolgersi ad aziende specializzate in grado di mettere al tuo servizio la loro professionalità per individuare la soluzione più adatta a te.

Altrettanto indispensabile è puntare su arredi di qualità che garantiscano durevolezza nel tempo perché acquistare la cameretta dei tuoi figli è un investimento che deve durare a lungo.

Non solo: altro aspetto su cui prestare la massima attenzione è quello della sicurezza. La cameretta deve essere assolutamente sicura per i tuoi figli.

Ecco perché noi di Moretti Compact utilizziamo solo i migliori materiali per la realizzazione delle nostre proposte di arredo, come il pannello ecologico LEB realizzato con il 100% di legno riciclato e vernici all’acqua completamente prive di formaldeide, naturali e atossiche.

Puntare sul green è per noi un modo per prenderci cura della salute della tua famiglia e dell’ambiente per lasciare alle future generazioni un mondo migliore.

Una qualità, quella garantita da Moretti Compact, che puoi toccare con mano grazie alle certificazioni che l’azienda ha ottenuto e mantenuto nel tempo e che ti daranno la certezza di acquistare i mobili salvaspazio migliori per la cameretta dei tuoi bambini.

 

New call-to-action

 

Torna al Blog

Articoli correlati

Come scegliere l’arredamento di una cameretta di pochi metri quadri? I nostri consigli

Se già progettare e arredare la cameretta dei bambini è un’impresa difficile di per sé, farlo ...

Cameretta con 3 letti singoli: i nostri consigli salvaspazio

Se per alcuni genitori dividere una cameretta tra tre figli è difficile solo da immaginare, per...

Soluzioni d’arredo funzionali per camerette piccole e rettangolari

Se, da un lato, arredare la cameretta dei propri figli è un’esperienza divertente e coinvolgente...