Non solo gioco: 6 aspetti da cui partire per creare un comodo angolo studio

Non solo gioco: 6 aspetti da cui partire per creare un comodo angolo studio scrivania muro grigio

 

È fondamentale riuscire a dare ai tuoi figli un’area in cui possano studiare con comodità e in totale tranquillità. Spesso capita che l’angolo studio sia un po’ sottovalutato, quando si realizza la cameretta dei bambini, perché magari l’arredamento viene acquistato quando i figli sono ancora troppo piccoli e non ci si rende ancora bene conto delle effettive esigenze.

Ma la cameretta è in assoluto l’ambiente della casa che necessita di maggiore attenzione nell’essere arredato.

Questo perché, al contrario delle altre stanze, quella dei bambini è soggetta a continui cambi di esigenze in relazione alla loro crescita. Infatti, un bambino di 3 anni ha bisogni diverse rispetto ad uno di 7 e così via.

Alla luce di questo, è importante progettare con cura lo spazio della cameretta, suddividendolo in precise aree funzionali. Di fatto i bambini passano gran parte del tempo nella loro cameretta per dormire, giocare, guardare la tv e, ovviamente, per studiare.

In particolare, quando gli impegni scolastici si fanno maggiori, la zona studio diventa l’elemento centrale nella cameretta.

Vediamo insieme come progettare al meglio l’area studio per i tuoi figli e da dove partire per fare la scelta giusta.

 

Guida come abbinare in armonia elementi cameretta

 

Come realizzare l’angolo studio per i tuoi figli? Ecco 6 cose che devi sapere

È sbagliato pensare che bastino una scrivania e una sedia per realizzare una zona funzionale e comoda per far studiare i tuoi figli.

È vero, gli elementi che ti servono non sono tanti ma è fondamentale scegliere bene per avere il risultato migliore.

Noi abbiamo individuato 6 aspetti che devi considerare per organizzare la zona studio nella cameretta:

  1. Scrivania
  2. Sedia
  3. Illuminazione
  4. Libreria, ripiani e mobili contenitori
  5. Colore pareti
  6. Dimensioni cameretta

1. Scrivania

La scrivania è l’elemento chiave della zona studio e per questo è indispensabile individuare la soluzione migliore per assicurare una corretta postura.

Premesso che il modello e le dimensioni della scrivania dipendono anche dallo spazio nel quale deve essere inserita, fondamentali sono i fattori tecnici per assicurare il massimo comfort.

Le caratteristiche di una scrivania per cameretta riguardano innanzitutto le misure che devono essere le seguenti:

  • Profondità ottimale 60 cm mentre la larghezza può variare tra i 90-100 cm;
  • Altezza del piano della scrivania deve essere tra i 72-75 cm.

Per quanto riguarda la posizione della scrivania, questa dipende da diversi aspetti. In generale è consigliabile appoggiarla alla parete per aumentare la concentrazione.

 

Non solo gioco: 6 aspetti da cui partire per creare un comodo angolo studio rosa

 

2. Sedia

La seduta deve essere valutata necessariamente insieme alla scrivania per poter garantire la massima comodità nell’angolo studio.

Nello specifico, il piano scrittura deve essere 30 cm più alto rispetto al piano di seduta.

Un altro aspetto da considerare, nella scelta della sedia, riguarda sempre la postura. Dunque, è consigliabile preferire un modello che permette di regolare sia l’altezza della seduta che lo schienale.

Inoltre, quest’ultimo deve garantire un ottimo sostegno ma senza essere eccessivamente rigido, quindi meglio optare per un’imbottitura morbida. Infine, anche il rivestimento ha la sua importanza nel garantire il comfort, dunque, preferisci materiali traspiranti.

 

Non solo gioco: 6 aspetti da cui partire per creare un comodo angolo studio cameretta moderna

 

3. Illuminazione

Un’area dedicata allo studio necessita di adeguata illuminazione, sia naturale che artificiale.

In generale, l’illuminazione della cameretta dovrebbe avere la fonte di luce posizionata in modo da non creare ombre.

Per quanto riguarda la luce naturale e in presenza di una finestra, non è consigliabile mettere la scrivania né di fronte né con la fonte di luce alle spalle. Nel primo caso, la finestra rappresenta una fonte di distrazione, mentre nel secondo, la luce alle spalle dell’angolo studio può provocare fastidiosi riflessi.

Per la luce artificiale, è utile posizionare sulla scrivania una lampada che permetta di regolare l’intensità e la tonalità della luce. Questo consente di avere condizioni ideali a qualsiasi ora del giorno.

Inoltre, come per la finestra, anche la lampada deve trovarsi sul lato opposto alla mano con cui si scrive.

 

Non solo gioco: 6 aspetti da cui partire per creare un comodo angolo studio giallo grigio

 

4. Libreria, ripiani e mobili contenitori

In aggiunta alla scrivania è indispensabile fornire tutti i mobili di supporto per completare in modo funzionale l’area studio dei tuoi figli.

Cassettiere, ripiani, mensole o libreria sono elementi molto utili per contenere tutto ciò che serve per lo studio, ma non solo.

Ogni soluzione che è a parete offre certamente il vantaggio di limitare l’ingombro e di non occupare spazio prezioso sulla scrivania.

In commercio si trovano soluzioni di qualsiasi tipo in grado di adattarsi ad ogni tipologia di spazio e gusto.

 

Non solo gioco: 6 aspetti da cui partire per creare un comodo angolo studio scrivania muro grigio

 

5. Colore pareti

Anche il colore delle pareti ha la sua importanza nel definire la zona studio in una cameretta.

Le possibilità per dipingere le pareti della cameretta sono diverse anche se la regola deve essere quella di privilegiare la vivacità, tipica di questo ambiente, ma in armonia con gli altri elementi d’arredo.

Infatti, per scegliere i colori delle pareti della cameretta è decisivo considerare anche tutto il resto, compreso l’angolo studio.

Ad esempio, se per tinteggiare la cameretta si è scelto un colore neutro, può essere divertente l’idea di dipingere la parete dietro la scrivania con un colore vivace e deciso , in modo da far risaltare tutta la zona dedicata allo studio.

 

Non solo gioco: 6 aspetti da cui partire per creare un comodo angolo studio verde

 

6. Dimensioni cameretta

È frequente che le dimensioni della cameretta non si valutino con la dovuta attenzione, quando si arreda questo spazio della casa.

La grandezza della cameretta detta in un certo senso tutte le scelte da poter fare al suo interno in termini di arredamento.

Per questo è fondamentale progettare la cameretta nella sua totalità, individuando da subito gli spazi da destinare alle diverse zone, quindi anche allo studio, in maniera da regolarsi con le scelte più giuste da fare.

 

Non solo gioco: 6 aspetti da cui partire per creare un comodo angolo studio scrivania muro

 

Soluzioni salvaspazio per creare l’angolo studio in cameretta

Nel realizzare una comoda zona studio nella cameretta, uno dei problemi più comuni è lo spazio.

Infatti, in generale le dimensioni delle camerette nelle case moderne sono abbastanza ridotte e questo può creare non poche difficoltà nell’organizzare lo spazio a disposizione.

Dunque, è fondamentale optare per soluzioni salvaspazio, per avere un angolo per studiare pratico e completo.

Camerette a ponte

La cameretta a ponte è un’ottima idea d’arredo per ottimizzare al massimo l’ambiente e recuperare lo spazio utile a creare una zona studio pratica.

Infatti, posizionando l’armadio a ponte, cioè in altezza e lungo le pareti con il letto messo al di sotto, la cameretta può ospitare tranquillamente una scrivania ampia e completa di tutti gli accessori necessari.

 

Non solo gioco: 6 aspetti da cui partire per creare un comodo angolo studio scrivania salvaspazio letto

 

Cameretta a soppalco

La cameretta a soppalco ha molti vantaggi soprattutto quello di ridurre l’ingombro dei mobili nella cameretta.

Nel dettaglio le soluzioni a soppalco consentono di sfruttare al massimo lo spazio in verticale, garantendo organizzazione ed ordine nella cameretta.

Infatti, il letto è posizionato in alto e lo spazio in basso può essere usato per collocare un funzionale angolo con scrivania, separando la zona notte dall’angolo studio.

 

Non solo gioco: 6 aspetti da cui partire per creare un comodo angolo studio scrivania 2 letti

 

La comodità e la funzionalità dell’angolo studio in pochi passi

La difficoltà più grande nell’arredare una cameretta è riuscire a racchiudere in un unico spazio tutto quello di cui i tuoi figli hanno bisogno, per vivere il loro spazio comodamente.

L’area studio nella cameretta diventa indispensabile soprattutto quando i bambini iniziano a crescere e il gioco lascia il posto agli impegni scolastici sempre più numerosi.

Molto spesso ci si trova a dover organizzare la zona studio dei figli in un secondo momento e quando la cameretta è già arredata.

L’errore più comune è proprio quello di non organizzare lo spazio della cameretta, trascurando tutte le varie esigenze che si possono avere nel corso del tempo.

Infatti, sarebbe buona regola progettare la cameretta in maniera da organizzare aree funzionali distinte e in relazione alle attività principali che i bambini svolgeranno all’interno del loro spazio.

Ciò premesso, creare l’angolo studio, per quanto possa sembrare semplice, richiede attenzione nella scelta degli elementi d’arredo che lo compongono.

Prima di tutto, la scrivania e la sedia devono essere tali da assicurare ai bambini la possibilità di stare seduti, scrivere tranquillamente e di mantenere una corretta postura.

Inoltre, non devono mancare ripiani, libreria e cassettiere per poter riporre in modo ordinato tutto il necessario.

Infine, bisogna stare attenti a posizionare la scrivania anche in relazione all’illuminazione della stanza e alla presenza di fonti di luce naturale.

Questi aspetti, dunque, ti permetteranno di organizzare al meglio l’angolo studio.

La cameretta è l’ambiente della casa che più di tutti cambia continuamente, proprio come i tuoi figli, progettala con cura e pensa sempre a lungo termine.

 

Guida come abbinare in armonia elementi cameretta

 
Pubblicato da Rosalba Fiore il 17/07/20 12.50
Rosalba Fiore

Categorie: Cameretta per bambini, Cameretta per ragazzi