Progetto cameretta piccola per due: la soluzione a ponte

Devi realizzare il progetto di una cameretta piccola per due? Leggi l’articolo per scoprire cosa abbiamo fatto per un nostro cliente con una soluzione a ponte.

Arredare la cameretta può essere un percorso non privo di insidie e difficoltà.

Da un lato la necessità di disporre di tanto spazio contenitivo per organizzare tutti i vestiti, i giochi e gli oggetti vari di cui bambini o ragazzi dispongono. Dall’altro i limiti imposti dalle metrature sempre più ridotte delle camerette moderne.

Inoltre, una cameretta ha bisogno anche di un angolo dedicato allo studio e di spazio libero per il gioco.

Se risulta già difficile conciliare tutte queste necessità in un progetto di cameretta piccola per un solo bambino, se devi arredare una cameretta condivisa gli ostacoli si moltiplicano per due.

La buona notizia è che le moderne soluzioni di arredo ti offrono tante possibilità per organizzare al meglio anche lo spazio più ridotto.

In questo articolo ti mostreremo proprio come ottimizzare lo spazio di una stanza piccola per due prendendo come spunto il progetto che abbiamo realizzato per un nostro cliente, sfruttando le grandi potenzialità delle soluzioni a ponte.

In particolare vedremo:


Progetto cameretta piccola: i vantaggi degli armadi a ponte

Realizzare un progetto di cameretta piccola richiede di prendere in considerazione soluzioni alternative e creative rispetto alle “classiche” composizioni con letti e armadio a terra.

Tra queste, meritano senz’altro di essere nominate le cameretta a ponte, un’idea salvaspazio versatile e intelligente per organizzare al meglio anche gli spazi più ridotti.

Tra i principali vantaggi delle camerette a ponte c’è quello di permetterti di sfruttare lo spazio delle pareti in altezza. Infatti, in questa tipologia di arredi, l’armadiatura è posta sopra al letto o ai letti. E scegliere mobili che abbiano uno sviluppo verticale si rivela più che mai essenziale quando hai a disposizione una superficie limitata a terra.

Inoltre le soluzioni a ponte ti offrono il vantaggio di:

  1. Creare ambienti separati per ogni bambino nel caso di una cameretta condivisa;
  2. Inserire tutti elementi essenziali in una cameretta in pochi elementi di arredo. Si tratta, infatti, di un perfetto esempio di mobili multifunzione che inglobano in una soluzione estremamente compatta più funzioni (ad esempio riposo, contenimento e studio);
  3. Sfruttare la componibilità per creare la configurazione perfetta per le tue esigenze.

Fatte queste considerazioni di carattere generale, vediamo dunque come dividere una cameretta piccola grazie alle soluzioni a ponte.

 

kc426

 

Progetto: cameretta piccola per due

Il cliente che si è rivolto a noi per un progetto di cameretta piccola ha a disposizione uno spazio davvero molto ridotto, tenendo conto di quanti metri deve essere una cameretta secondo la normativa vigente.

Infatti, la stanza in questione è di soli 9 mq e deve ospitare due bambine.

Il cliente ci ha contattato per trovare una soluzione comoda e funzionale per arredare la cameretta che attualmente è utilizzata dalla prima figlia. L’arrivo della sorellina, che finora dormiva nel lettino in camera con i genitori, rende necessario un restyling completo, dal momento che in casa non ci sono altre stanze disponibili.

La richiesta è quella di arredare la cameretta in modo che, per quanto possibile, le bimbe abbiano ognuna il proprio spazio, cercando di non sacrificare troppo gli armadi. 

Vediamo come, dopo un attento studio della planimetria, abbiamo sviluppato le nostre idee per il progetto di cameretta da 9 mq.

 

carlucci-alessandro-3-prog-misure

 

Come dividere una cameretta piccola? Cameretta doppia a ponte

In una situazione come quella di questo progetto di cameretta piccola, con i limiti imposti dalla stanza, la soluzione più interessante che abbiamo pensato di proporre prevede l’utilizzo di due armadi a ponte, disposti ognuno su una delle due pareti più lunghe.

In questo modo, utilizzando lo spazio del sottoponte, abbiamo trovato una soluzione anche al problema di come mettere due letti in una stanza piccola.

Infatti, sfruttando l’altezza delle pareti per sistemare gli armadi, rimane spazio sufficiente a terra per disporre anche i due letti paralleli. 

Per sfruttare ogni angolo al centimetro, per la bimba più grande abbiamo scelto un armadio a ponte ad angolo 60/30 (ossia a due diverse profondità), che fornisce tantissimo spazio contenitivo, ispirandoci a questa composizione.

Il ponte angolare è un mobile geniale per recuperare spazio prezioso. In questo caso, nel vano sottoponte, proprio dietro la testata del letto, abbiamo previsto un elemento contenitore dotato di anta basculante, perfetto per riporre i giochi, il cuscino o la biancheria del letto.

Per la sorellina più piccola, abbiamo previsto un armadio a ponte molto semplice, retto da due supporti a “c”, come quello di questa composizione, in modo da lasciare libero lo spazio attorno al letto. 

Questo ci ha permesso, tra l’altro, di non chiudere lo spazio davanti al termosifone limitando la circolazione dell’aria calda. 

Per entrambe le bimbe abbiamo scelto un giroletto in pannello senza testata retto da gambe Cono laccate ciclamino come i dettagli dell’armadio e della scrivania.

 

carlucci-alessandro-3-prog-2
carlucci-alessandro-3-prog-3

 

Come creare una zona studio in una cameretta piccola

Una cameretta, per essere davvero funzionale e poter accompagnare i bambini nella crescita, necessita anche di una zona studio perfettamente organizzata.

Dunque, in questo progetto di cameretta piccola, abbiamo nuovamente sfruttato l’estrema versatilità delle soluzioni a ponte.

Infatti, come elemento terminale dell’armadio pensato per la bambina più grande, abbiamo scelto un fianco libreria come quello di questa composizione

Non solo alleggerisce la struttura, consentendo il passaggio della luce nel vano sottoponte, ma svolge la funzione di una vera e propria libreria, bella e capiente.

Visto che la sorella maggiore frequenta già la scuola elementare, per lei abbiamo progettato anche una scrivania che parte proprio dal fianco libreria ed è retta sul lato opposto dal fianco Quadro in metallo laccato.

Per completare la zona studio e facilitare l’ordine, sopra la scrivania abbiamo inserito un wallbox con anta basculante dove riporre tutti quegli oggetti che, di solito, ingombrano la scrivania.

 

kc407-generale
kc407-lampada-scrivania
kc407-mensole
KC407-scrivania

 

Come scegliere la cameretta a ponte giusta?

Ti abbiamo spiegato quali sono i vantaggi di una soluzione a ponte e ti abbiamo mostrato come, con una cameretta doppia a ponte, abbiamo realizzato il progetto di cameretta piccola per il nostro cliente.

Come vedi, con un attento studio dell’ambiente e la scelta delle giuste idee salvaspazio, è possibile rendere accogliente ed estremamente funzionale anche la più piccola delle stanze.

Se anche tu ti trovi in una situazione simile a quella che ti abbiamo mostrato e stai valutando una cameretta a ponte, il nostro consiglio è quello di tenere in considerazione una pluralità di fattori prima di scegliere, ossia:

  • La possibilità di personalizzare la tua composizione in base alle specifiche caratteristiche del tuo spazio e alle esigenze della tua famiglia;
  • La sicurezza della cameretta a ponte che stai scegliendo che, per la presenza di moduli sospesi, dovrà essere resistente e robusta;
  • La qualità dei materiali utilizzati che devono essere sicuri per la salute dei bambini e dell’ambiente.

Ed è proprio tutto quello che avrai a disposizione scegliendo una cameretta componibile Moretti Compact per la stanza dei tuoi figli.

Torna al Blog

Articoli correlati

Mobili salvaspazio per la cameretta: 5 soluzioni creative

Cerchi mobili salvaspazio per una cameretta piccola? Leggi l’articolo per scoprire come ottimizzare...

Cameretta per bimba completa: progetto Moretti Compact

Cerchi una cameretta per bimba completa? Leggi l’articolo per scoprire come abbiamo progettato un...

Soluzioni per cameretta con due letti a terra: come scegliere in base alle esigenze

Sempre più famiglie si trovano ad affrontare il problema di dover arredare una cameretta per due.