Guida alla scelta dei migliori materiali per le camerette dei bambini

Guida alla scelta dei migliori materiali per le camerette dei bambini 0

 

Progettare la cameretta dei bambini è un momento emozionante e coinvolgente per ogni genitore. È divertente pensare all'arredamento e alle decorazioni più colorate, per rendere il luogo preferito dei tuoi figli il rifugio incantato perfetto.

In quanto genitore, occorre porre la massima attenzione alla qualità e alla sicurezza dell’ambiente e in particolare ai materiali utilizzati per le camerette dei bambini.

Sono da preferire quelli più resistenti e durevoli, in grado di mantenere il loro aspetto inalterato negli anni, anche in presenza di bambini particolarmente vivaci. Non fare dunque l’errore di concentrarti solo sull'estetica, pensa che i tuoi figli passeranno nella cameretta la maggior parte del tempo in casa, è importante quindi che i materiali al suo interno siano il più possibile sicuri per loro e per la loro salute. A partire dalla struttura dell’arredamento, che deve essere solida e resistente, capace cioè di sopportare le sollecitazioni e le attività talvolta esuberanti dei bambini che presi dal gioco possono rovinare i mobili o mettere a rischio la propria incolumità. 

Le camerette più economiche sono anche meno sicure e meno resistenti e le composizioni da catalogo belle e appariscenti possono riservare brutte sorprese. 

Coniugare estetica e resistenza è possibile, basta affidarsi alle camerette di qualità che rispondono alle esigenze dei genitori e dei bambini. 

I produttori di camerette di fascia alta, cercano sempre di proporre composizioni realizzate con i migliori materiali per le camerette dei bambini, perché sentono la responsabilità di creare qualcosa per le nuove generazioni, che li accompagni nella crescita in modo sicuro. 

 

Scarica la guida "Come scegliere la giusta combinazione tra qualità e salvaspazio"

 

Come progettare la cameretta dei bambini

Innanzitutto la cameretta dei tuoi figli dovrebbe essere progettata pensando a chi la dovrà abitare, se solo un bambino o più di uno e in base alle loro esigenze e alle loro attività dovrai organizzare al meglio gli spazi.

Oltre ad un comodo letto per dormire, per i bambini più piccoli considera di dover lasciare più spazio da dedicare al gioco e quindi scegli un arredamento sobrio e non molto ingombrante, per consentire loro di giocare e muoversi liberamente. Mano a mano che cresce tuo figlio avrà bisogni diversi e più complessi, come un letto più grande e uno spazio per lo studio, magari anche un angolo per il relax. Considera anche altri elementi d’arredo, come tende e tappeti, nonché l’illuminazione più adatta. Questi elementi possono cambiare nel tempo assecondando la crescita del bambino o facendo spazio per l’arrivo di un fratellino. Le soluzioni a disposizione sono tante e, anche con uno spazio limitato, è possibile sfruttare ogni centimetro grazie a soluzioni salvaspazio, che sono in grado di ottimizzare la superficie a disposizione. 

 

I materiali per le camerette dei bambini

Nella scelta dell’arredamento preoccupati per prima cosa della solidità dei mobili, sia per quanto riguarda la struttura che la ferramenta. Troppo spesso si presta troppa poca attenzione alle cerniere e ai meccanismi di apertura di cassetti e ante di armadio. Ed è uno dei punti deboli delle camerette economiche, un aspetto che in fase di acquisto non si considera come si dovrebbe, mentre in realtà è molto importante. Un mobile montato in modo approssimativo, dotato di una ferramenta scadente o sprovvisto di meccanismo di chiusura rallentata, non è sicuro soprattutto per i bambini più piccoli. 

Tra i materiali più utilizzati per le camerette dei bambini c’è senza dubbio il legno, per la sua innata capacità di trasmettere subito una sensazione di calore. Ma non tutto il legno ha le stesse caratteristiche e la sua qualità cambia a seconda della composizione e dello spessore del pannello. E di conseguenza anche il prezzo. 

I materiali più utilizzati nelle camerette dei bambini sono:

 

  1. Legno massello
  2. Legno nobilitato
  3. Impiallacciato
  4. Laminato

 

1. Legno massello

Particolarmente usato per l’arredamento classico. È il legno utilizzato un tempo dagli artigiani e garantisce solidità e resistenza, nonché il calore della tradizione. Tuttavia e anche un materiale molto delicato, che necessita di cure e manutenzione, inoltre è un materiale “vivo” che subisce delle modificazioni in base alla temperatura e all'umidità della stanza. Per questo oggi gli si preferiscono altri materiali per le camerette dei bambini, dei legni composti, più economici, decisamente più facili da gestire e più moderni, in grado di garantire anche una maggiore personalizzazione.    

 

2. Nobilitato

Si tratta di un pannello di truciolare o di compensato che viene rivestito di fogli di melaminico, una carta sottilissima impregnata di una resina sintetica, che riproduce le venature del legno. È un materiale duraturo e resistente a urti e graffi, molto apprezzato per l’arredamento, anche per la sua maggiore economicità e leggerezza rispetto al legno massello. Può essere personalizzato con vernici e finiture lucide per dargli effetti diversi a seconda delle esigenze.

 

3. Impiallacciato

L’impiallacciatura è una tecnica molto antica, che consiste nel ricoprire con uno strato di legno nobile un pannello di truciolare o un legno di scarsa qualità. In tal modo si ottiene un materiale resistente e bello da vedere quasi come il legno massello. Risulta anzi più leggero e anche più ecologico, perché per produrre lo stesso mobile si potrà utilizzare una quantità inferiore di legno.

 

4. Laminato

È sicuramente uno dei materiali più comunemente usati per l’arredamento, per la sua praticità e la sua estetica. Infatti con il laminato è possibile replicare qualsiasi effetto di altri materiali. Si compone di tre strati: un pannello di fibra di legno, una carta decorativa, per dare l’effetto desiderato e lo strato finale impregnato di resina melaminica.

Tra i materiali per le camerette dei bambini è uno dei più diffusi perché è economico, resiste a segni (come gli scarabocchi di penne e pennarelli), graffi e urti accidentali. Oltre ad avere un prezzo vantaggioso è pratico e di facile manutenzione infatti non necessita di cure o attenzioni particolari e si pulisce facilmente. Inoltre il laminato consente di eliminare i pericolosi spigoli vivi: il laminato infatti può essere sagomato smussando gli angoli e applicando le bordature, garantendo così la sicurezza anche dei più piccoli.  


Guida alla scelta dei migliori materiali per le camerette dei bambini 1



Il pannello ecologico

Una volta verificata la solidità e accuratezza delle finiture della struttura considera, che i migliori materiali per le camerette dei bambini sono quelli che garantiscono durevolezza nel tempo, sicurezza e salubrità. La salute dei tuoi figli è importante, così come la salvaguardia dell’ambiente. Per questo uno dei più validi materiali per le camerette dei bambini è sicuramente il pannello ecologico, composto da agglomerato di legno riciclato, proveniente da legno post consumo. Questo vuol dire che nessun albero è stato abbattuto per la sua produzione.

È una tipologia di legno molto solida e resistente nel tempo, e nella versione LEB è a bassissima emissione di formaldeide. Il Pannello Ecologico viene costantemente controllato da un consorzio dedicato, che ne assicura la provenienza e la qualità.

 

Guida alla scelta dei migliori materiali per le camerette dei bambini 2

 

Sai cosa sono i VOC?

Per garantire un ambiente qualitativamente adatto e salutare per la crescita dei tuoi figli è importante ridurre al minimo le emissioni di formaldeide, la sostanza più pericolosa e diffusa tra i VOC (composti organici volatili). Si tratta di composti chimici tra i maggiori responsabili del cosiddetto inquinamento indoor. Si diffondono nell'aria e sono presenti in tantissimi prodotti, anche negli elementi d’arredo delle camerette dei bambini

L’Organizzazione Mondiale della Sanità, dopo approfonditi studi, ha classificato la formaldeide come possibile cancerogeno e responsabile dell’aumento dei casi di allergie e asma nella popolazione. Nei casi di esposizione prolungata a questa sostanza, possono manifestarsi alcuni effetti nell'immediato come una maggiore lacrimazione, bruciore agli occhi o alla gola. 

È importante che i materiali per le camerette dei bambini siano sottoposti a rigorosi controlli per verificare le emissioni di formaldeide, così da poter essere certi di acquistare un prodotto sicuro per te e la tua famiglia.


 

Guida alla scelta dei migliori materiali per le camerette dei bambini 3

 

Vernici

La qualità dei materiali per le camerette dei bambini è documentata da certificazioni, rilasciate ai produttori da importanti centri di ricerca come il COSMOB (centro tecnologico per il settore legno-arredo), che sottopongono periodicamente i vari prodotti a test di qualità.  

La scelta migliore è senza dubbio quella di optare per i materiali più naturali ed ecologici e non solo per quanto riguarda la struttura dei mobili. Le vernici con cui vengono colorati, i trattamenti finali e le pitture usate per le pareti dovrebbero rispettare degli standard di sicurezza imposti da normative europee. 

In particolare le migliori vernici devono seguire le linee guida della norma EN 71.3, la quale garantisce che le vernici utilizzate per colorare i mobili e le pareti siano atossiche, prive di sostanze chimiche nocive come il piombo, il mercurio, il cromo. 

Le vernici che rispondono a questa norma sono di alta qualità, altamente coprenti e in grado di mantenere la tonalità e l’intensità del colore intatte nel tempo.

Una volta individuati i migliori materiali per la cameretta, dunque non fermatevi alla struttura, ma pensate anche alla finitura e ponete estrema attenzione al tipo di vernice utilizzata per colorare sia i mobili che le pareti. Il consiglio è di scegliere vernici all'acqua che a differenza di quelle a solvente sono più naturali, rispettano l’ambiente e le persone che vi entrano in contatto, in particolare i bambini.


Guida alla scelta dei migliori materiali per le camerette dei bambini 4



Leggere le etichette e le schede tecniche

Assicurare un futuro sereno e in salute è il desiderio nonché il compito di ogni genitore; per farlo devi scegliere con attenzione tutto quello che verrà in contatto con i tuoi figli. Se vuoi scegliere i migliori materiali per le camerette dei bambini il consiglio è di porre estrema attenzione all'etichetta e alla scheda prodotto che viene fornita dall'architetto o dal rivenditore. In essa troverai preziose informazioni circa la provenienza del legno di cui sono composti i pannelli, le indicazioni sulle vernici utilizzate e l’eventuale presenza di certificazioni che ne attestino la qualità e sicurezza.

Spesso nelle camerette economiche si utilizzano prodotti di scarsa qualità o non dotati delle necessarie certificazioni di sicurezza. Informati in modo accurato e affidati a produttori di qualità, per non rischiare di acquistare un prodotto scadente, che in pochi anni forse andrà sostituito e che in più potrebbe mettere a rischio la salute dei tuoi figli. 

 

Scarica la guida "Come scegliere la giusta combinazione tra qualità e salvaspazio"

Pubblicato da Rosalba Fiore il 8/08/19 10:32 AM
Rosalba Fiore

Categorie: Cameretta per bambini

Articoli più recenti

Iscriviti al blog