Come organizzare l’armadio dei tuoi bambini

Come organizzare l’armadio dei tuoi bambini 1


La cameretta dei bambini è il loro luogo speciale in casa, in cui vivono i loro giochi avventurosi e in cui trascorrono gran parte del loro tempo all’interno delle mura domestiche, anche per questo è sempre in continua evoluzione e trasformazione.

 

Avere le stanze in ordine è il sogno di ogni genitore, ma spesso si rivela un vero e proprio incubo.Tutto si può spostare e modificare come la postazione di giochi, sedie, cassettiere, oggettini vari e peluche.

L'unica cosa che non ha un suo posto fisso, ma che difficilmente verrà modificato nel tempo è l’armadio. Armadio tradizionale ad ante battenti o con ante scorrevoli, fatto sta che ogni qual volta lo apriamo l’espressione è unica, cioè la disperazione. 

 

Come organizzare l’armadio dei tuoi bambini 2


Qual è l’armadio giusto?

Gli armadi sono studiati e pensati per rendere la nostra vita più semplice e più ordinata, almeno in camera da letto. Se non ci fossero loro i vestiti, le scarpe e tutti gli accessori che possediamo verrebbero riposti in ordine sparso in giro per tutta casa.

Ma qual è il giusto criterio per selezionare un armadio? Esiste quello giusto che ci permette di organizzare al meglio tutto il necessario dei tuoi bambini? Su misura o a moduli componibili? Il classico con ante battenti con le maniglie o è meglio quello con le ante scorrevoli? La scelta di un oggetto tanto imponente può determinare la semplicità o meno nell’organizzare l’armadio dei tuoi bambini ma anche lo stile che si darà poi alla camera.

Sicuramente fra le cose da considerare ci sono: il materiale, il budget, l'attrezzatura interna e l’aspetto estetico esteriore e soprattutto le dimensioni.

 

Cabina armadio

La cabina armadio è la scelta migliore per attrezzare una parete sfruttando millimetro per millimetro. Il suo pregio più grande è quello di ottimizzare al massimo lo spazio grazie al suo interno che può essere organizzato con ripiani, cassetti, tubi appendiabiti fissi o a saliscendi.

La soluzione ideale per gli amanti della moda e per tutti coloro che preferiscono avere tutti i loro abiti sempre sott’occhio, in modo da creare in maniera semplice ed immediata gli abbinamenti perfetti per ogni occasione (scuola, calcio, feste con gli amici).

La cabina armadio ha senza dubbio una capienza imbattibile, necessita principalmente di spazi ampi, e lascia respirare gli abiti come nessun’altra tipologia di guardaroba.

 

Armadio battente con cassettoni

Si tratta dell’armadio per cameretta più diffuso sul mercato. I cassettoni sotto le ante permettono di riporre comodamente la biancheria del letto, più comodi e capienti rispetto alla cassettiera interna, possono diventare anche un elemento estetico gradevole. La tipologia di armadio con ante battenti è solitamente una delle più modulabili e versatili, infatti si presta facilmente anche per soluzioni ad angolo.

 

Come organizzare l’armadio dei tuoi bambini 3


Armadio con ante scorrevoli

L’armadio scorrevole a due o a tre ante è perfetto per chi ha a disposizione una stanza poco profonda. È una soluzione moderna ed elegante, ideale per piccoli spazi, dal momento che le sue porte scorrevoli consentono di risparmiare metrature senza perdere profondità nella capienza del suo volume. Molto comodo, in quanto permette di muoverci all’interno della stanza mentre le ante sono aperte. Inoltre conferisce un aspetto minimal alla stanza grazie all’assenza delle classiche maniglie.

Può essere attrezzato in modo completamente personalizzato: oltre a ripiani e cassetti, tubi appendiabito fissi o a saliscendi è possibile addirittura installare nel vano interno un monitor tv che, una volta chiuso l’armadio, diventerà completamente invisibile. 

 

Organizzare l’armadio dei tuoi bambini: Come fare?

Queste sono le tipologie di armadio da valutare quando si decide di arredare la cameretta dei propri figli, la selezione del giusto complemento faciliterà il duro lavoro di fare ordine al suo interno. Ma come organizzare l’armadio dei tuoi bambini? Occorre, dunque, trovare un metodo semplice che possa semplificare la suddivisione dei vestiti e sia utile per mantenere in ordine l'armadio dei bambini.

La biancheria dei figli si rinnova continuamente per non parlare poi dei loro vestiti, le gonne, i pantaloni, le maglie e i cappottini da una stagione all'altra diventano piccoli e stretti.

Spesso regna il disordine, indumenti che si perdono o non si trovano quando servono, abiti estivi che circolano ancora a portata di mano nei mesi invernali. Qual è la soluzione? In realtà, tenere ordinato un armadio dei bambini è più semplice rispetto a quello degli adulti, il punto fondamentale è comunque riuscire a organizzare oggetti e spazi, con un minimo di metodo, ottimizzando il tempo e le energie da impiegare.

Organizzare l’armadio dei bambini è un compito che spesso può sembrare noioso e ripetitivo ma se effettuato nella maniera corretta risulterà anche divertente, infatti se riesci a coinvolgere anche i piccoli nella “mission impossible”, mettere ordine si trasformerà in una sorta di gioco e in un momento piacevole da trascorrere tutti insieme.

Qui di seguito sveleremo qualche idea per organizzare l’armadio dei bambini.

 

1.Suddivisione capi estivi ed invernali

Un metodo efficace, e al contempo logico, per organizzare l'armadio dei tuoi bambini è quello di dividere i capi estivi da quelli invernali. In questo modo abbiamo fatto già metà ordine. Quando si fa il cambio di stagione, si possono riporre tutti i capi di abbigliamento della passata stagione in scatole o contenitori colorati con delle etichette apposite che permettono la distinzione dei vestiti che potranno essere utilizzati l’anno successivo, da quelli che non si useranno più.

 

Come organizzare l’armadio dei tuoi bambini 4


2.Distinzione dei capi

Se si desidera conservare al meglio gli abiti è necessario seguire alcune semplici regole. Per prima cosa bisogna separare le diverse tipologie di abbigliamento: gonne, pantaloni, t-shirt ecc…

Questo è un ottimo sistema per poter facilitare la ricerca degli indumenti ogni qualvolta cerchiamo qualcosa da far indossare ai nostri bambini. Nei cassetti dell'armadio conserveremo la biancheria, le calze e gli accessori, senza mischiarli e piegandoli nella maniera adeguata, in modo che occupino poco spazio.

Una soluzione davvero bella e semplice per una migliore organizzazione dei cassetti è rappresentata dai divisori: si possono trovare in tessuto o in cartone, sono molto utili per poter separare la biancheria anche a seconda dei colori, così da avere dei cassetti super ordinati non solo per tipologia ma anche per tonalità.In questo modo sarà possibile trovare ciò che serve più facilmente. Tutti gli accessori, quali cinture, sciarpe, guanti e berretti dovrebbero avere uno spazio dedicato, magari anche in un contenitore a parte.

 

3.Scatole e contenitori

Se l'armadio è troppo piccolo per tutto il guardaroba, possiamo utilizzare delle scatole o dei box: in commercio ne esistono di diverse forme e grandezze. Molto comode sono anche le scatole impilabili, con cui sarà possibile realizzare con un po’ di fantasia anche qualche forma che sia in linea con il resto dell’arredamento.

Possiamo ricorrere a scatole e box di plastica con rotelle: sono perfetti per ordinare scarpe e accessori come cappellini, sciarpe, zainetti.

Possiamo ottimizzare gli spazi ricorrendo a tasche portaoggetti e vani appesi alle porte o alle pareti degli armadi.

Queste sono solo alcune idee, poi la vostra mente fantasiosa realizzerà tutto il resto. In questo modo si evita il disordine con pochi e semplici step, ma essenziali. Importantissimo è coinvolgere sempre i bambini, per loro sarà molto istruttivo.

                                Guida completa su come arredare la cameretta dei tuoi figli


Organizzare uno spazio in continua evoluzione

Con il cambio di stagione arriva il momento di rinnovare il guardaroba e riorganizzare gli armadi dei bambini. Proprio relativamente a quest’ultimo aspetto, con i continui cambi di taglia tra una stagione e l’altra, si rischia di riempire i cassetti di vestiti troppo grandi, troppo piccoli o fuori stagione.

Come fare allora per non soccombere di fronte alla continua evoluzione? Come organizzare l’armadio dei tuoi bambini e affrontare nel migliore dei modi il cambio di stagione?

Quando le temperature iniziano a variare bisogna predisporre i vestiti per i più piccoli considerando gli accessori più utili durante i mesi e secondo il passare delle stagioni, ricordando che con il passare dei mesi i bimbi potrebbero non aver più bisogno degli stessi capi l’anno successivo.

Dopo aver selezionato il giusto abbigliamento per i tuoi bambini è importante quindi sapere come organizzare il loro armadio, distinguendo i vestiti in categorie, a seconda delle necessità.

La prima cosa da fare è svuotare completamente l’armadio e posizionare tutto il suo contenuto sul letto. Pulire l’armadio da cima a fondo con un detergente multiuso in maniera da eliminare eventuali residui di polvere che potrebbero annidarsi tra i capi e poi seguire questi 6 semplici consigli:

  1. Suddividere l'abbigliamento in base alla categoria  

  2. Suddividere i capi in base alla stagionalità

  3. Disporre i capi di vestiario in posizioni particolari

  4. Selezionare gli abiti

  5. Coinvolgere i bambini


1.Suddividere l'abbigliamento in base alla categoria

Di primaria importanza è suddividere i vestiti per tipologia in modo da poterli poi disporre in maniera più semplice e schematica.

Pantaloni, magliette, felpe, cappotti saranno posti in luoghi ben precisi ed è un ottimo sistema per ricordarsi meglio dove si trovano. Per tutti quei vestiti che al momento non servono, ma potrebbero servire la prossima stagione.

Se alcuni capi (come ad esempio i pantaloni) difficilmente andranno bene per due stagioni a causa della continua crescita dei bambini, ce ne sono altri (come maglioni, gilet o cappotti) che, se erano stati comprati un po' abbondanti, potranno essere utilizzati per due stagioni. Se poi i bimbi sono due, molti vestiti che non vanno più bene al grande possono essere conservati per essere usati dal più piccolo.

Il modo migliore per conservarli in ogni stagione è quello di inserirli dopo averli lavati, in sacchetti sottovuoto, in modo da impedire il passaggio della polvere, la perdita dell’odore di pulito ed evitare che occupino molto spazio.

 

2.Suddividere i capi in base alla stagionalità

Indispensabile è la distinzione dei vestiti estivi da quelli invernali in maniera da poter effettuare in fretta e senza problemi il cambio del guardaroba ed essere sempre pronti a vestire i ragazzi nella maniera più adatta al clima esterno.

È bene suddividere i capi in base alle temperature ma sarà ugualmente importante avere a portata di mano in ogni momento dell’anno alcuni capi “jolly” da utilizzare in tutte le stagioni, per prevenire cambi di temperatura bizzarri o essere comunque preparati senza troppi stravolgimenti in caso vengano programmati viaggi in zone dal clima diverso da quello a cui siamo abituati. La biancheria merita uno scompartimento a parte, poiché non cambia in base alle stagioni e deve essere disponibile quotidianamente.

 

3.Disporre i capi di vestiario in posizioni particolari

Bisogna considerare, infatti, che superata una certa età i bambini saranno capaci di vestirsi in maniera autonoma e quindi possono pensare da soli al loro abbigliamento. I ragazzi più grandi possono infatti vestirsi da soli e prendere i propri vestiti nell’armadio se abbiamo sistemato tutto in maniera razionale e accessibile. In questa logica, i vestiti più eleganti possono essere inseriti in una posizione secondaria, anche in un posto dove loro non arrivino per evitare che, in un momento di distrazione, usino il vestito da cerimonia per travestirsi da regina o da principe.   

 

Come organizzare l’armadio dei tuoi bambini 5


4.Selezionare gli abiti

Sicuramente gran parte dei vestiti dei tuoi figli non saranno più utilizzabili l’anno successivo, in quanto troppo piccoli. In questo caso hai tre alternative: tenerli per poterli riutilizzare per eventuali fratellini/sorelline, regalarli ad amici o parenti che abbiano bambini di quell’età, oppure donarli alle associazioni umanitarie per i piccoli meno fortunati, così si fa un gesto utile a chi ha bisogno di aiuto.

Tuttavia, ci saranno anche alcuni capi, magari perchè ci sono stati regalati più grandi, che sarà possibile sfruttare anche negli anni successivi, in questo caso sarà necessario trovare una sistemazione particolare, ma allo stesso tempo che ci permetta di trovarli subito, per averli a disposizione anche l’anno successivo.

Se fai acquisti fuori stagione, ad esempio in occasione dei saldi, cerca di organizzare un unico punto di raccolta dove tenere tutti gli acquisti ordinati per taglia e stagione, per non rischiare di dimenticare qualche capo inutilizzato o di fare acquisti doppi.

A ogni cambio di stagione sarebbe utile avviare la procedura di misurazione/selezione abbigliamento, che ti permetterà di eliminare tutto ciò che non occorrerà più:

  • ogni bambino proverà i vestiti della stagione ormai giunta al termine in modo da individuare quali siano ancora validi per l’anno successivo;  

  • tutto ciò che va bene si posiziona all’interno di una scatola, i capi rovinati verranno messi in un sacco e successivamente gettati. Per quanto riguarda i restanti, invece, verranno riposti in un sacco a parte e in un secondo momento si deciderà la loro destinazione.

Alla fine di tutte le prove dei vestiti sì avrà un quadro completo su quanti capi si hanno a disposizione in maniera da evitare l’acquisto di capi che non ci occorrono.

 

5.Coinvolgere i bambini

Per rendere la faccenda meno noiosa per te e per i bambini, può essere interessante fare dei tentativi di coinvolgerli attraverso l’organizzazione di giochi o attività divertenti. Questo ti permetterà di avere il loro aiuto, di passare un po’ di tempo insieme a loro e, perché no, di responsabilizzarli rispetto al senso dell’organizzazione e su come sistemare i propri vestiti. Chissà, magari anche i bambini impareranno meglio come organizzare il proprio armadio!

Sopra l’armadio si ha sempre lo spazio necessario per posizionare le scatole del cambio stagione. Acquistate delle scatole colorate che rendano più allegra la cameretta, con attaccate delle etichette che faciliteranno nell’individuazione del box di cui si ha bisogno. In queste scatole puoi riporre le coperte invernali, le tute da sci, i giacconi e i capi che devono passare da un fratello all’altro.

 

Come organizzare l’armadio dei tuoi bambini 6


Non è poi così difficile, giusto?

Ricordati, quindi, che occorrono semplici mosse per organizzare al meglio l’armadio dei tuoi bambini:

  • Cerca sempre di coinvolgere tuo figlio nell’organizzazione degli abiti all’interno dell’armadio.

  • Dividi gli indumenti per tipologia: jeans e pantaloni nei ripiani bassi, pullover e t-shirt in quelli intermedi e giacconi, abiti lunghi in alto. Per rendere l’ambiente più consono ai gusti dei bambini, utilizzare delle grucce colorate, magari del loro colore preferito.

  • Riponi tutti gli accessori come cinture, sciarpe, cappelli in un contenitore a parte da sistemare all’interno o all’esterno dell’armadio, preferibilmente in una scatola chiudibile, in modo da evitare che penetri la polvere.

  • Crea uno spazio apposito in cui riporre il cambio di stagione, magari in una cassapanca colorata da sistemare in un angolo della cameretta, o in alcuni contenitori da riporre sopra l’armadio o all’interno del contenitore del letto.

  • I bambini crescono rapidamente, per questo è bene selezionare di volta in volta gli abiti che non vanno più bene e se i bimbi sono ormai tutti grandi, non buttarli ma regalali alle associazioni benefiche che potrebbero averne bisogno o ad amici.

Il tipo di ordine di cui ha bisogno ogni mamma non è quello precario che dura una mezza giornata o al massimo una settimana: evitiamo che l’armadio dei bambini diventi un’esplosione di vestiti. L’ordine deriva principalmente dall’eliminazione del superfluo, delle cose inutili che si sono accumulate negli anni e che per i motivi più diversi tra cui anche un po’ di pigrizia hanno finito per prendere il sopravvento.

Avere un armadio perfettamente ordinato è un lieto fine facilmente raggiungibile.

Un ultimo suggerimento per creare l’atmosfera perfetta e avere capi sempre profumati è quello di utilizzare le fragranze per cassetti e armadi, pot pourri assorbiodori che rilasciano un piacevole profumo senza allergeni e particolarmente delicati. Appesi all’interno dell’armadio o inseriti nei cassetti, profumeranno gli abiti e la biancheria.

Cosa stai aspettando? Prova subito a mettere in pratica i nostri consigli su come organizzare l’armadio dei tuoi bambini e sarà tutto più ordinato e semplice.

 

Guida completa su come arredare la cameretta dei tuoi figli                                              

Pubblicato da Rosalba Fiore il 27/06/19 10:32 AM
Rosalba Fiore

Categorie: Cameretta per bambini

Articoli più recenti

Iscriviti al blog